[Giorni 4, 5 e 6] La contaminazione tra startup e grandi aziende: uno dei pilastri della Bay Area

[Continua l’avventura dei nostri 3 founder in Silicon Valley. Ci addentriamo nelle lezioni e nel mentoring one-to-one. Il racconto dei tre giorni appena trascorsi è scritto da Matteo Bonicelli della Vite, founder di ShapeMe]

La nostra quarta giornata in California inizia incontrando Natalie Udo, Executive Coach e Business Strategist, che ci aiuta a raccogliere i tanti spunti emersi duranti i primi giorni in Silicon Valley.

Le giornate qui sono molto intense, tra lezioni, visite ad aziende, fondi di investimento, e startup. Per non parlare dei numerosi eventi di networking che ogni sera animano Palo Alto, Mountain View e San Francisco.

TVLP Stanford

Il meeting con Natalie consente a tutti di raccogliere le idee, elaborarle, e trarne preziose indicazioni per iniziare le giornata.

Gli incontri mattutini con Natalie diventano quindi un appuntamento quotidiano molto utile e gradito a tutti partecipanti.

Le giornate si sviluppano con lecture di professori delle Università di Stanford, Berkeley e Santa Clara che affrontano tematiche interessanti per l’avviamento e la gestione di una startup.

Juan Montermoso offre una panoramica molto interessante sul marketing. Partendo dal business model canvas e ci ricorda come qualsiasi azienda ha ragione d’esistere in funzione dei clienti.

È pertanto dalle esigenze dei clienti che bisogna partire per costruire un azienda di successo.

TVLP

Ma TVLP non è solo lezioni frontali, ma anche incontri di mentoring individuali con imprenditori seriali ed investitori.

Steve Goldberg, partner di Venrock, uno dei maggiori fondi di venture capital negli Stati Uniti, e Azmat Malik, ingegnere elettronico con esperienza in Marketing e Strategia, incontrano tutti i partecipanti singolarmente e forniscono feedback precisi, dettagliati e costruttivi per accelerare la crescita delle startup e rendere le aziende innovative più appetibili per gli investitori.

Microsoft evento

Quello che mi ha colpito di più in questi giorni è però la contaminazione tra idee e persone che caratterizzano il mindset delle persone che vivono in Silicon Valley.

Ogni sera si trovano eventi di networking che coinvolgono startupper, manager di grandi aziende e investitori.

Al centro delle conversazioni è l’innovazione a farla da padrone e la ricerca di soluzioni attraverso lo scambio di feedback e idee.

Microsoft apre le porte della propria sede ad un incontro sul futuro del Design e della UX dando spazio ai maggiori talenti che vivono qui, Yelp da spazio a un VP di Amazon perché condivida la strategia di prodotto dell’azienda di Jeff Bezos e illustri come la strategia di un’azienda sia stettamente legata ai valori e alla visione dell’imprenditore.

La contaminazione la fa da padrone ed è cercata da tutti gli attori dell’ecosistema come componente fondamentale per migliorarsi e crescere.

[Matteo Bonicelli della Vite – ShapeMe]

Pubblicato in News Taggato con: ,