Il tempo in Silicon Valley è prezioso e cruciale: il post-Silicon Valley di Cosimo Maria Palopoli

Penso che “opportunità” sia il miglior modo per poter descrivere la mia esperienza in Silicon Valley.

Mi ero promesso di creare contatti, legami, network e di acquisire know how sull’agroalimentare “made in U.S.A.”.
Di raccogliere consenso e grande ascolto per il mio progetto Columbus’ Egg.

Missione compiuta.

Basta veramente poco per poter crescere, come da motto USMAC: Think Big, Start Smart, Scale Fast.

La prima cosa che ho imparato, vivendo seppur brevemente la realtà americana, è il tempo: prezioso e cruciale. Ed è proprio questo dettaglio che spinge l’utente ad essere più open minded e con la logica del “tutto e subito”.

Se ho un’idea che vale e la voglio presentare ad un potenziale investitore in Silicon Valley con un “WOW! Statement” convincente (in soli 30 secondi) potrei essere sufficientemente attraente. Mentre in un qualsiasi altro contesto avrei la necessità di mostrare (almeno) un pitch di 5 minuti particolarmente dettagliato e noioso, e sicuramente non vincente.

Insomma, un modo di fare business totalmente differente!

Secondo aspetto fondamentale: la fiducia.
“Il senso di fiducia è tutto!” spiega Alfredo Coppola “Senza non potremmo investire su promesse emergenti e creare un’economia dinamica nel paese…”
È attraverso questa chiave che è stato possibile creare la Silicon Valley come la conosciamo oggi.

Il Mindset Program è anche occasione per poter acquisire strumenti strategici per il lancio di una startup di successo, occasione per poter imparare e per poter confrontarsi con i grandi e occasione per porre le basi in mondo totalmente nuovo.

E molto di più in realtà, provare per credere.

Ritorno in Italia più consapevole e ricco di conoscenza. Pronto per ripartire verso le prossime avventure.

Pubblicato in News Taggato con: ,